Tutte le nostre biblioteche: classicistranieri.com - classicistranieri.org - classicistranieri.eu - classicistranieri.it - classicistranieri..net - controversi.org

SCARICA L'INTERA WIKIPEDIA STATICA IN ITALIANO

Portale:Fotografia - Wikipedia

Portale:Fotografia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Primo piano
Edward Sheriff Curtis
Edward Sheriff Curtis

(16 febbraio 1868 - 19 ottobre 1952) esploratore, etnologo e fotografo statunitense che ha legato il suo nome allo studio dell'epopea del West e dei nativi americani, popolo del quale è stato un profondo conoscitore.

Mise la sua macchina fotografica al servizio di quello che si rivelerà lo scopo primario della sua esistenza, ovvero fotografare - tanto in senso etimologico quanto filosofico - i volti e le situazioni che segnavano la forzata decadenza dei nativi americani appartenenti alle ottanta tribù ancora esistenti fra la fine dell'Ottocento e gli albori del XX secolo. Avrebbe, alla fine, raggiunto il suo scopo: compilare una sorta di inventario ragionato - e per immagini - del fenomeno che di lì a poco sarebbe di fatto scomparso e che riguardava l'intero popolo dei pellerossa stimato solo un secolo prima, in piena età dei lumi, in oltre un milione di persone, ma che sarebbe sceso - quando l'opera di Curtis vedrà la luce - a meno di quarantamila.

...continua

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Zoom
Evgenij Chaldej

Il fotoreporter russo che documentò le fasi del processo di Norimberga.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Ipse dixit
Collabora a Wikiquote
«Ciò che la fotografia riproduce all'infinito ha avuto luogo una sola volta: essa ripete meccanicamente ciò che non potrà mai più a ripetersi esistenzialmente. In essa, l'avvenimento non si trasforma mai in altra cosa: essa riconduce sempre il corpus di cui ho bisogno al corpo che io vedo; è il Particolare assoluto, la Contingenza sovrana, spenta e come ottusa, il Tale, in breve la Tyché, l'Occasione, l'Incontro, il Reale nella sua espressione infaticabile.»
(Roland Barthes, La camera chiara)
[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Storia e temi
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Tecniche e strumenti
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Click!
Geirangerfjord

Fiordo di Geiranger, Møre og Romsdal, Norvegia, 19 giugno 2005.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Storia della fotografia

Niépce: la prima fotografia

L'eliografia di Niépce del 1826
L'interesse per la produzione di immagini senza l'intervento dell'uomo gli venne dalla litografia: sperimentando diverse tecniche Niépce riesce ad ottenere, nel 1823 o nel 1826, la prima immagine disegnata dalla luce che definisce eliografia, la madre della moderna fotografia. Nel 1827, durante un viaggio a Parigi, conosce Daguerre e Lemaitre che in seguito diventeranno suoi collaboratori. Nel 1828 fonda con Daguerre un'associazione per il perfezionamento dell'eliografia.

...continua

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Scatti celebri
André Adolphe Eugène Disderi, La colonne Vendôme renversée

André Adolphe Eugène Disderi
La colonne Vendôme renversée
("La colonna Vendôme abbattuta", Parigi, 12 aprile 1871)

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Tecnica

Il bracketing

Macrofotografia di una foglia
In fotografia, il bracketing è una tecnica di ripresa che consiste nel riprendere più immagini fotografiche dello stesso soggetto usando diverse impostazioni, solitamente una diversa esposizione. Il bracketing è utile, e spesso raccomandato, in situazioni in cui è difficile ottenere una fotografia corretta con un singolo scatto, specialmente quando una piccola variazione nei parametri di esposizione ha un grande effetto nell'immagine risultante.

...continua

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
Wiki
Camera oscura
Bar del portale
[[|Leggi...]]
Altre lingue